Master Bonsai Forum  

Vai indietro   Master Bonsai Forum > VARIE > Sezione di consultazione > FAQ e tecniche di base

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 04-05-2011, 20:30   #1
Andrea Meriggioli
DUCA DELLE MARASCHE "Amministratore"
 
L'avatar di Andrea Meriggioli
 
Registrato dal: Sat Jan 2009
Provincia: Trieste
Messaggi: 19,177
Invia un messaggio tremite Skype a Andrea Meriggioli
predefinito Classificazione dei funghi fogliari

INTRODUZIONE: Ho realizzato questo thread, per una rapida ed immediata identificazione degli eventuali funghi patogeni che possono manifestarsi sugli apparati fogliari degli alberi. Riportando a corredo i principi attivi con cui intervenire per una rapida eliminazione del patogeno.

Si contano, in questo eterogeneo gruppo, funghi patogeni appartenenti a varie famiglie tassonomiche.
In relazione alla loro diversità biologica, diverse sono le sintomatologie ad essi collegate, nonchè le condizioni pedoclimatologiche predisponenti le infezioni.
Diverse, quindi, saranno anche le strategie di lotta e i principi attivi di volta in volta più indicati per il loro controllo.
Molto semplicisticamente si può tentare una sommaria classificazione nel modo seguente: Peronospore, oidii, ruggini e ticchiolature, maculature fogliari e marciumi.


PERONOSPORE:
Appartenendo tutti, alla classe dei Ifomiceti, hanno caratteristiche biologiche piuttosto simili. Sviluppano la loro azione parassitaria in condizioni di alta umidità e a volte, solo in presenza di un velo di acqua liquida. Non necessitano di temperature particolarmente elevate. Sono dotati di organi attivi di penetrazione nella pianta ospite.
Determinano, generalmente, macchie fogliari (ma anche su fusti, frutti, etc) di vario tipo, che hanno l'effetto di compromettere più o meno gravemente la funzionalità fogliare. Una attenta gestione e controllo dell'umidità ambientale aiuterà senz'altro a contenere preventivamente le infezioni.


Albugo:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   albugo candida.jpg
Visite: 584
Dimensione:   13.8 KB
ID: 23727

Bremia:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   bremia.jpg
Visite: 609
Dimensione:   27.9 KB
ID: 23728

Peronospora:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   peronospora cav brux.jpg
Visite: 595
Dimensione:   34.7 KB
ID: 23729

Phytophtora
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   phytophtora poin.jpg
Visite: 591
Dimensione:   22.7 KB
ID: 23730

Plasmopara:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   plasmopara.jpg
Visite: 610
Dimensione:   37.7 KB
ID: 23731

DIFESA E CONTROLLO: Il controllo chimico si può efficacemente attuare mediante applicazioni fogliari con prodotti a base di:
-
Pyraclostrobin
-Metiram
-Dimetomorf
-Ditianon
-Dimetomorf + Folpet

__________________
Per informazioni sul laboratorio e corsi:
http://www.master-bonsai.com/forum/showthread.php?t=2
Andrea Meriggioli non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-05-2011, 20:34   #2
Andrea Meriggioli
DUCA DELLE MARASCHE "Amministratore"
 
L'avatar di Andrea Meriggioli
 
Registrato dal: Sat Jan 2009
Provincia: Trieste
Messaggi: 19,177
Invia un messaggio tremite Skype a Andrea Meriggioli
predefinito

OIDII:
Diversamente dai precedenti necessitano, generalmente, di condizioni climatiche asciutte e ventilate. Sono facilmente riconoscibili per la caratteristica Efflorescenza biancastra che sviluppano sugli organi attaccati. Oltre alla riduzione della funzionalità fogliare, possono determinare deformazioni degli organi colpiti, con ulteriori danni fisiologici ed estetici. Possono, in alcuni casi, aprire la strada ad altri patogeni fungini. Come per esempio nel caso, dell'oi*** della vite (Uncinula necator) che determina spaccature degli acini, attraverso le quali trova facile ingresso la Botritys. Trattandosi di funghi "di superficie" si è indotti (erroneamente) a pensare che sia facile la loro eradicazione. Si consiglia, invece, di intervenire quanto più preventivamente (o precocemente) possibile, allorquando le condizioni climatiche ne facciano presagire l'imminente possibile infezione.


Erysiphe:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   1.jpg
Visite: 571
Dimensione:   52.0 KB
ID: 23732

Uncinula:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   2.jpg
Visite: 557
Dimensione:   23.6 KB
ID: 23733

Sphaeroteca:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   3.jpg
Visite: 570
Dimensione:   33.0 KB
ID: 23734

Leveillula:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   4.jpg
Visite: 571
Dimensione:   24.4 KB
ID: 23735

DIFESA E CONTROLLO: Per la difesa si possono impiegare diversi principi attivi (sempre applicati per via fogliare), tra i quali si ricordano:
-
Boscalid
-Zolfo
-Procloraz
-Metrafenone
-Dodemorph

__________________
Per informazioni sul laboratorio e corsi:
http://www.master-bonsai.com/forum/showthread.php?t=2
Andrea Meriggioli non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-05-2011, 20:35   #3
Andrea Meriggioli
DUCA DELLE MARASCHE "Amministratore"
 
L'avatar di Andrea Meriggioli
 
Registrato dal: Sat Jan 2009
Provincia: Trieste
Messaggi: 19,177
Invia un messaggio tremite Skype a Andrea Meriggioli
predefinito

RUGGINI E TICCHIOLATURE:
Sono funghi appartenenti a varie famiglie botaniche. Si sviluppano in condizioni climatiche diverse. Determinano la formazione di pustole (ruggini) di vario colore (dal rosso-arancio al bianco) o di macchioline necrotiche (ticchiolatura) sulle foglie e sui rami più giovani, nonchè sui frutti.

Venturia:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   1.jpg
Visite: 552
Dimensione:   9.7 KB
ID: 23736

Uromyces:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   2.jpg
Visite: 541
Dimensione:   20.1 KB
ID: 23737

Diplocarpon:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   3.jpg
Visite: 544
Dimensione:   23.5 KB
ID: 23738

Phragmidium:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   4.jpg
Visite: 561
Dimensione:   38.3 KB
ID: 23739

Uredo:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   5.jpg
Visite: 549
Dimensione:   23.6 KB
ID: 23740

Puccinia:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   6.jpg
Visite: 559
Dimensione:   43.6 KB
ID: 23741

Sphaceloma:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   7.jpg
Visite: 557
Dimensione:   20.4 KB
ID: 23742

Fumaggini:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   8.jpg
Visite: 542
Dimensione:   44.0 KB
ID: 23743

DIFESA E CONTROLLO: Si controllano chimicamente con applicazioni fogliari, con preparati a base di:
-Ditianon
-Metiram
-Boscalid
__________________
Per informazioni sul laboratorio e corsi:
http://www.master-bonsai.com/forum/showthread.php?t=2
Andrea Meriggioli non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-05-2011, 20:35   #4
Andrea Meriggioli
DUCA DELLE MARASCHE "Amministratore"
 
L'avatar di Andrea Meriggioli
 
Registrato dal: Sat Jan 2009
Provincia: Trieste
Messaggi: 19,177
Invia un messaggio tremite Skype a Andrea Meriggioli
predefinito

MACULATURE FOGLIARI:
Si tratta di un gruppo estremamente eterogeneo di funghi patogeni, che si insediano prevalentemente sulle foglie, ma anche sui frutti, sui fiori e sui giovani rami. Determinano la comparsa di maculature di forma e dimensioni variabili, a volte (Cladosporium) ricoperte di caratteristico feltro micelico grigio-violaceo, altre volte più generiche e più o meno difficili da diagnosticare ad occhio.

Guignardia:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   1.jpg
Visite: 554
Dimensione:   19.9 KB
ID: 23746

Alternaria:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   2.jpg
Visite: 544
Dimensione:   23.8 KB
ID: 23747

Phyllosticta:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   3.jpg
Visite: 554
Dimensione:   24.1 KB
ID: 23748

Marsonnina:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   4.jpg
Visite: 548
Dimensione:   54.0 KB
ID: 23749

Cercospora:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   5.jpg
Visite: 543
Dimensione:   11.4 KB
ID: 23750

Septoria:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   6.jpg
Visite: 551
Dimensione:   40.6 KB
ID: 23751

Ascochyta:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   7.jpg
Visite: 547
Dimensione:   28.3 KB
ID: 23752

Coryneum:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   8.jpg
Visite: 540
Dimensione:   77.2 KB
ID: 23753

Curvularia:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   9.jpg
Visite: 543
Dimensione:   24.7 KB
ID: 23754

Ramularia:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   10.jpg
Visite: 537
Dimensione:   25.2 KB
ID: 23755

Pestalotia:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   11.jpg
Visite: 557
Dimensione:   25.7 KB
ID: 23756

Colletotrychum:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   12.jpg
Visite: 537
Dimensione:   23.1 KB
ID: 23757

Stemphyllum:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   13.jpg
Visite: 537
Dimensione:   8.7 KB
ID: 23758

Cladosporium:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   14.jpg
Visite: 509
Dimensione:   25.0 KB
ID: 23759

Gloeosporium:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   15.jpg
Visite: 532
Dimensione:   51.8 KB
ID: 23760
__________________
Per informazioni sul laboratorio e corsi:
http://www.master-bonsai.com/forum/showthread.php?t=2
Andrea Meriggioli non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-05-2011, 21:21   #5
Andrea Meriggioli
DUCA DELLE MARASCHE "Amministratore"
 
L'avatar di Andrea Meriggioli
 
Registrato dal: Sat Jan 2009
Provincia: Trieste
Messaggi: 19,177
Invia un messaggio tremite Skype a Andrea Meriggioli
predefinito

Continua.......

Cicloconium:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   1.jpg
Visite: 533
Dimensione:   26.1 KB
ID: 23761

Cylindrosporium:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   2.jpg
Visite: 523
Dimensione:   25.4 KB
ID: 23762

Mycosphaerella:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   3.jpg
Visite: 522
Dimensione:   45.6 KB
ID: 23763


DIFESA E PROTEZIONE: Si controllano con interventi fogliari con prodotti chimici a base di:
-Boscalid
-Ditianon
-Metiram
-Dimetomorf + Folpet
__________________
Per informazioni sul laboratorio e corsi:
http://www.master-bonsai.com/forum/showthread.php?t=2
Andrea Meriggioli non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-05-2011, 21:28   #6
Andrea Meriggioli
DUCA DELLE MARASCHE "Amministratore"
 
L'avatar di Andrea Meriggioli
 
Registrato dal: Sat Jan 2009
Provincia: Trieste
Messaggi: 19,177
Invia un messaggio tremite Skype a Andrea Meriggioli
predefinito

MARCIUMI:
In questo gruppo si ritrovano funghi patogeni con caratteristiche simili.
Sono accomunati, tra l'altro, dal fatto di prediligere condizioni ambientali (e microambientali) caldo-umide. Generano marciumi molli sulle parti colpite, con abbondante e caratteristica produzione di micelio. Botrytis e Monilia, in particolare, sono funghi cosiddetti "da ferita", in quanto si insediano con più facilità laddove esistono già, appunto, ferite di vario tipo e di varia origine.
Anche in questo caso è importante agire agronomicamente, cercando, ad esempio, di diminuire, per quanto possibile, l'umidità ambientale.


Botrytis:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   1.jpg
Visite: 538
Dimensione:   24.7 KB
ID: 23764

Monilia:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   2.jpg
Visite: 535
Dimensione:   25.0 KB
ID: 23765

Sclerotinia:
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   3.jpg
Visite: 541
Dimensione:   60.5 KB
ID: 23766

DIFESA E PROTEZIONE
: Sono efficaci applicazioni fogliari con prodotti chimici aventi i seguenti principi attivi:
-Iprop***ne
-Boscalid
-Procloraz
-Phrimethanil
-Dimetomorf + Folpet
__________________
Per informazioni sul laboratorio e corsi:
http://www.master-bonsai.com/forum/showthread.php?t=2
Andrea Meriggioli non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Segnalibri

Tag
bonsai, fitopatologia, funghi, funghi nocivi, patogeni

Stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 ospiti)
 
Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato

Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 00:59.


Powered by vBulletin versione 3.8.2
Copyright ©: 2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana Team: vBulletin-italia.it